Eventi

Indietro

Villa Maria Serena ritrova lo splendore di un tempo

Costruita nel 1886 dall'architetto Charles Garnier per la famiglia Foucher de Careil, Villa Maria Serena offre un panorama mozzafiato sulla città di Mentone. Affacciata sul mare e circondata dai famosi giardini, appartenenti all'elenco dei monumenti storici tutelati dallo stato francese, la villa sorge ai piedi delle scogliere che segnano il confine con l'Italia.

Nel 1922, questa dimora costruita in piena Belle Époque viene acquistata da un banchiere britannico, che nel 1947 la lascia in eredità al Comune di Mentone. Da allora, Villa Maria Serena è stata adibita all'accoglienza di numerosi personaggi illustri ed è oggi visitata da migliaia di turisti ogni anno.

Per conservare lo splendore e il fasto della villa, all'inizio del 2019 il Comune di Mentone ha avviato un programma di restauro della parte esterna dell'edificio, compreso il rifacimento dei 2.000 m² della facciata.

Soggetta agli spruzzi delle onde e alla salsedine marina, la villa doveva essere restaurata utilizzando un materiale in grado di durare nel tempo.

È naturale, quindi, che la scelta sia caduta sul Cemento Naturale Prompt. In effetti, in virtù della sua composizione mineralogica originale, questo cemento possiede una serie di proprietà ideali: tenuta perfetta e una resistenza all'ambiente marino, ritiro contenuto, compatibilità con calce e supporti antichi.

Prima di iniziare l'intervento, si è resa necessaria la scalpellatura dei 2.000 m² di intonaci preesistenti, in modo da far emergere la muratura in pietra. Quest'operazione ha permesso di ripulire le facciate prima di procedere al loro rifacimento.

Una volta preparati i supporti, la società SMBR è passata a occuparsi della messa in opera dei diversi strati di intonaco mediante applicazione meccanica a spruzzo. Sono stati, quindi, applicati uno strato di rinzaffo e un corpo intonaco a base di calce e Cemento Naturale Prompt.

Villa Maria Serena si è, infine, rivestita di un'elegante livrea color terra di Siena!

Cifre chiave:

  • 4,5 tonnellate di Cemento Naturale Prompt
  • 2.000 m² di facciate da rifare
  • 12 mesi di lavoro

 

Alla realizzazione di questo progetto hanno contribuito diversi partecipanti:

  • Committente: Comune di Mentone
  • Direzione dei lavori: Ufficio tecnico del Comune di Mentone
  • Impresa: SMBR (Nizza)

 

Pierre VERDET, Direttore dei lavori (SMBR): "I tecnici Vicat hanno saputo soddisfare al meglio le nostre esigenze riguardo all'utilizzo corretto del Cemento Naturale Prompt mescolato alla calce.

In effetti, questo materiale, caduto in disuso con l'avvento del cemento Portland, si sta oggi rivelando ancora molto utile, se non addirittura indispensabile, nel restauro degli edifici antichi. Villa Maria Serena, per esempio, ne era, infatti, totalmente rivestita, così come la maggior parte degli edifici ottocenteschi della città di Mentone.

Grazie a questa campagna di restauro ci siamo resi conto che, nonostante le condizioni estreme legate alla collocazione sul mare, lo stato degli intonaci del XIX secolo era ancora di ottima qualità. Il Cemento Naturale Prompt offre, infatti, migliore resistenza alla salsedine marina e maggiore solidità, conservando al tempo stesso quella flessibilità che conferisce agli edifici antichi reale elasticità. In effetti, questi edifici, le cui pareti in pietra sono costruite con calce, possiedono un'ossatura flessibile e non devono mai essere soffocati sotto un "cappotto".

Nonostante le temperature elevate, la messa in opera è stata un successo. È stato, infatti, possibile applicare uno strato unico e di spessore superiore a quello degli intonaci tradizionali con calce. Lo strato unico ha, quindi, facilitato il compito degli operai, che hanno potuto lavorare "dall'alto verso il basso", cioè senza dover ritornare in cima all'edificio per applicare uno o più strati supplementari.

Una volta preparati i corpi di intonaco, li abbiamo rifiniti applicandovi alcuni millimetri di pasta di grassello di calce, strato fondamentale per una corretta messa in opera (in più passate) degli intonaci prescelti, con il color terra di Siena come tonalità dominante.

È importante, infine, sottolineare il nostro impegno nel privilegiare l'utilizzo di prodotti naturali. Uno di questi è proprio il Cemento Naturale Prompt, così come il ritardatore di presa impiegato, che non è altro che acido citrico alimentare!

La scoperta di Vicat e del suo prodotto è stata assolutamente positiva e non esiterei a raccomandarli ad altri e a collaborare ancora con questo team per eventuali interventi su altri monumenti storici". 

Crediti foto: Jean-Philippe BRUASSE